Macerata, 25 novembre 2016, La scrittura istituzionale a livello nazionale ed europeo. Traduzione come "terzo codice".

Data evento: 
Ven, 25/11/2016 - 10:00

La Sezione AITI Marche è lieta di invitare tutti i soci e non soci all'evento dal titolo La scrittura istituzionale a livello nazionale ed europeo. Traduzione come "terzo codice" che il relatore Francesco Urzì terrà il 25 novembre 2016 presso il Polo Pantaleoni di Macerata.

Data: 25 novembre 2016

Orario: 10:00 – 17:30

Sede: Macerata, Polo Pantaleoni, Via Leopoldo Armaroli 40

Quota:
Soci AITI, studenti e docenti Università di Macerata: gratuito
NON Soci: 90 €

Descrizione:
La “comunicazione normativa” dell'UE comprende la redazione e pubblicazione dei testi legislativi (direttive, regolamenti e raccomandazioni, che poi rifluiscono nelle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative nazionali) e di tutti quei testi rivolti a diffondere e spiegare le norme al cittadino e alla società civile. In una Unione europea con 24 lingue ufficiali la traduzione gioca ovviamente un ruolo fondamentale ed è stata anzi definita la “lingua dell'Europa”.
Durante il seminario, dopo una breve analisi comparata delle iniziative con cui le amministrazioni pubbliche italiana ed europea hanno inteso affrontare il problema della chiarezza della comunicazione normativa, si passerà ad esaminare l'Euroitaliano e i suoi tratti caratteristici. I temi toccati saranno i seguenti:

  • La scrittura istituzionale: precisione vs. chiarezza?
  • Presentazione generale del problema e confronto delle iniziative sullo "Scrivere chiaro" (manuali di scrittura istituzionale) adottate a livello nazionale ed europeo.
  • Lingua franca, Eurospeak, Eurojargon, Eurofog oppure euro-IT, euro_EN, euro_NL euro-XX?
  • La cultura traduttiva istituzionale: l'Euroitaliano è assimilabile ai linguaggi controllati?

Relatore:
Francesco Urzì, laureato in glottologia all’Università di Messina, è entrato a far parte nel 1982 dell’équipe di traduttori italiani del Parlamento europeo, dove ha proseguito la sua attività di Traduttore e Revisore fino al giugno 2014. Nell’ambito delle sue funzioni ha esteso i suoi interessi alla terminologia (specie finanziaria) e alle tecnologie CAT, per le quali è stato Coordinatore di Unità. Nel 2009 ha pubblicato il DCL – Dizionario delle Combinazioni Lessicali (Convivium 2009), primo Dizionario di collocazioni per la lingua italiana. Autore di articoli di linguistica e traduttologia, partecipa e interviene come relatore a convegni di terminologia, traduttologia e linguistica, da ultimo al Convegno internazionale 2014 della Società di Linguistica italiana (Udine). È socio di Euralex, della Società di Linguistica Italiana (SLI), dell’Associazione Italiana per la Terminologia (Ass.I.Term) e della Rete per l’Eccellenza per l’Italiano Istituzionale (REI).

Programma
MATTINA

  • Breve esercitazione preliminare (15 min.) consistente nella decifrazione della struttura sintattica di un brano di una sentenza della Cassazione e relative considerazioni linguistiche
  • esame di un brano di una sentenza della Corte di giustizia europea e di un regolamento UE e relative considerazioni linguistiche
  • rapporto tra lingua e democrazia; definizione di “burocratese”;
  • i manuali di scrittura amministrativa in Italia e le iniziative sullo “Scrivere chiaro” a livello nazionale e comunitario, con analisi comparata delle rispettive “regole”; commento su alcune di queste regole: uso del passivo, nominalizzazione, ripetizioni ecc.
  • l’Eurocratese come “terzo codice”: conseguenze del regolamento 1/1958; analisi di esempi reali
  • Spazio per le domande


POMERIGGIO

  • Revisione a cura dei partecipanti di un testo di 2700 caratteri tradotto dall'inglese all'italiano con il sistema di traduzione automatica della Commissione europea (basato su Moses). A conclusione del test, osservazioni linguistiche e considerazioni metodologiche (tempo stimato per la revisione 30-60 minuti).
  • Prendendo le mosse dalle soluzioni traduttive dei partecipanti, estrapolazione di esempi di “universali della traduzione”, ossia dei tratti linguistici costanti rilevabili nelle traduzioni rispetto ai testi nativi.
  • Spazio per le domande

La partecipazione dà diritto a 10 crediti formativi professionali per i soci AITI.

Come raggiungere la sede dell'evento:
Polo Pantaleoni, Via Leopoldo Armaroli 40, Macerata
Polo Pantaleoni

Data di chiusura delle iscrizioni: 15 novembre

Iscrizione:
L'iscrizione s’intende perfezionata:

Pagamento:
Tramite bonifico bancario a  Banca Prossima IBAN: IT78 B033 5901 6001 0000 0100 005. BIC: BCITITMX

Nella causale specificare: [NOME COGNOME] – Evento La scrittura istituzionale a livello nazionale ed europeo. Traduzione come "terzo codice" 25 novembre 2016


ATTENZIONE
Condizioni per eventi gratuiti: il socio AITI che non avvisi almeno 48 ore prima dell'evento della sua impossibilità a partecipare non potrà iscriversi direttamente per i due eventi gratuiti successivi, a cui potrà iscriversi e partecipare solo se alla chiusura delle iscrizioni ci saranno ancora posti disponibili o in caso di disdetta di un altro socio.
La quota di iscrizione corrisposta verrà rimborsata solo nel caso di annullamento del corso a causa del mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti e/o circostanze eccezionali.

Corsi ed eventi

«  

Luglio

  »
L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31